Paisley textiles, the new thing

in Ispiration
from blog Kelly Green Interiors
Quindi cosa c’è di veramente nuovo nel mondo dei tessuti d’interni quest’anno? Diamo uno sguardo d’insieme.
Le righe resistono e tutto sommato non passano mai di moda. L’iktat era ovunque l’anno scorso ma è sulla via del tramonto recentemente, per fortuna. L’etnico antico o di qualità rivisitato è su tutti i giornali al momento. Vi consiglio di investire in bei cuscini o copriletti etnici, perchè troverete sempre il giusto spazio e momento per ritirarli fuori; i tessuti etnici tornano sempre di moda. Se dai un’occhiata ai marchi più famosi di tessuti per interni, troverai anche motivi geometrici, tropicali, fiori, tutti  presenti anche nelle collezioni dell’anno passato.
L’unica vera novità è il motivo cachemire. Il suo nome originale è ‘paisley‘ da un villaggio in Scozia dove, nell’Ottocento, producevano per l’Europa stoffe con questa fantasia a forma di lacrima, di origini perse. A me è sempre piaciuta, indosso spesso una pashima con motivo cachemere o paisley che ho comprato a Rishikesch, in India, qualche anno fa. In questo caso la moda dei tessuti d’interni è stata influenzata dalla moda dell’abbigliamento.
Se guardi bene, nel senso che non li trovi quasi mai (ancora) nelle pubblicità, puoi trovare delle proposte ‘paisley‘ nelle collezioni di maggiori marchi di tessuti per interni.
Questa è sola una piccola selezione, giusto per mostrarvi come il concetto può essere ampiamente declinato.
From the top left:
Ralph Lauren, Haddington Paisley
Ralph Lauren, Boudin Paisley
Ralph Lauren, Belgrave Paisley
Kaffe Fasset, Pialsey Jungle Green 
Osborne & Little, Nizam
Liberty, Paisley, Cascade