I toni della terra sono tornati di moda, comprese diverse ed eleganti sfumature di beige e sabbia. Come ho detto nella mia intervista per The Luxe Pad sui trend d’arredamento del 2017, l’Africa ispirerà i toni per le pareti quest’anno.

In questo post, vi mostrerò alcuni interni decorati con una gamma di colori basata sul beige. Il nuovo beige ruba le tonalità dal deserto, è una tinta calda con una percentuale limitata di giallo o viola. Per renderla più vibrante e per darle una trama, viene stesa sulle pareti con tecniche differenti che rendono il colore non piatto.

Anche se viene considerata una tinta neutrale, il beige non sta bene con tutti i colori o materiali, deve essere abbinata ad elementi naturali e a sfumature e trame ispirate alla natura. E’ uno sfondo perfetto per piante, per elementi in legno e accenti blu e verdi (ma non troppo vivaci) come anche è ottimo sfondo per mobili antiqui ed etnici e a tessuti materici come il lino o le trame pesanti.

Tieni presente che il look invecchiato alle pareti non è facile da ottenere, per migliori risultati, ti consiglio di assumere un professionista che capisca bene cosa vuoi fare e sappia come farlo; a volte i decoratori, anche se di talento, non sono al passo con in tempi e interpretano bene i nostri desideri. Per raggiungere un effetto simile a quello delle foto sottostanti, devi usare  2 o 3 colori e da almagamare ma non troppo in diverse mani.
Il beige che preferisco in questa selezione di proposte è -sorpresa sorpresa- quello nella terza foto dall’alto e cioè quello dello spazio disegnato da Axel Vervoodt, il maestro della simplicità perfetta.

Dall’alto: fotografia di Nathalie Krag ; foto e sedia di WoonTheater; interno di Axel Vervoodt; foto di Nathalie Krag; foto di Nathalie Krag; foto di Fabrizio Cicconi.