Ciao a tutti, le cose vanno a gonfie vele in questo periodo, senza grosse novità ma suppongo sia meglio così.

Il lavoro procede bene, lentamente ma costantemente e sono finalmente riuscita a raggiungere una buona qualità di vita. Ho persino ripreso finalmente, dopo un anno di sola bici, a fare yoga. Per problemi di orario, non riesco più ad andare alla scuola di Astanga dove sono praticato per anni ma recentemente hanno aperto un’altro centro serio vicino a casa, dove hanno una lezione di Hatha alle 7.30 del mattino. Non l’avrei mai detto ma sono entusiasta dell’orario e la pratica mi piace molto, è quello che mi serve ora. A volte bisogna sapersi ascoltare ed essere pronti a cambiare direzione per assecondare i tuoi bisogni del momento.

La casa che voglio farvi vedere oggi riflette in parte il mio stato mentale: calmo, attento e appagato.

Questo  appartmento è stato pubblicato (via Planete Deco) sul sito di Entrance, un mediatore negli acquisti e vendite di proprietà e le foto sono di Anders Bergstedt.

Come puoi vedere la struttura è molto semplice: muri bianchi, finestre bianche, nessuna particolarità strutturale.

Ripropone una ricetta che funziona sempre: struttura bianca, elementi neri, dettagli trendy che catturano l’attenzione, tessuti grigi chiari e pochi pezzi vintage in legno. L’atmosfera è serena e le stanze sono inondate di luce. Dare un nuovo look ad un posto come questo è molto facile e non dispendioso, devi solo cambiare le cose alle pareti, alcuni dettagli ed i cuscini; è l’equivalente nl mondo degli interni del vestito nero.

A volte le cose semplici sono quelle che funzionano meglio nella vita di tutti i giorni. Sempre meglio, se in dubbio, non strafare.