Una designer da tenere sott’occhio: Faina

in Arts+ Crafts, Interni, Ispirazione, Ispirazione colori, Mobili

Ciao miei meravigliosi lettori, scusate se non ho postato per oltre una settimana ma ho avuto dei problemi con il mio computer. Dopo essermi incollata quel macigno del mio IMac 27′ per ben due volte per portarlo in all’Assistenza, ho gettato la spugna e ne ho comprato un altro, che purtoppo non è ancora arrivato. Non posso lamentarmi, suppongo, perchè il mio vecchio caro Apple mi ha servito per quasi 10 anni, nonostante i continui e ripetuti abusi. Fatto sta che cambiare computer e cellulari non è mai un processo indolore, forse perchè non va mai così liscia come dovrebbe, c’è sempre qualcosa che non va secondo i piani. Non ho ancora sistemato la situazione ma volevo assolutamente condividere con voi qualcosa di nuovo e originale prima di Natale.

Dietro Faina, il marchio materico e scultorico di cui parlaremo oggi c’è una ragazza Ucraina, Victoriya Yakusha.

Victoriya, un architetto e designer, ha creato Faina nel 2014 “con l’intento di rendere la (sua) identità nazionale comprensibile e riconoscibile nel mondo. La collezione ha le sue radici nello studio delle tradizioni, materiali e tecniche artigianali domestiche che sono state trasformate in minimalisti contemporanei oggetti di design”.

La bionda designer usa elementi tipici dell’Ucraina come feltro, vimini, lino e legno per creare collezioni organiche e pezzi che si fanno notare.

La linea ZTISTA, ad esempio, ha vinto Elle Decoration International Design Award Ukraine 2019 per la sua bellezza e sostenibilità. Gli arredi di questa linea -il tavolo color mattone e la sedia blu nelle prime foto qui sotto- sono fatti di acciaio, lino, cellulosa, trucioli di legno, argilla e hanno un aspetto meravigliosamente primitivo. Sono modellati a mano infatti.

Guardate bene questi design perchè li vedrete ancora e spesso.

faina, victoriya yakusha, ukrain design, plusdeco boig, +deco, +deco blog, interiors blog, interior blog, clay furniture, elle decoration awards, sustainable interior design

Foto per gentile concessione di Faina.