I disegni metafisici di Jason Chambers

in Interni, Ispirazione

Forse non ve l’ho mai detto ma lo sfondo della home-page di +DECO l’ho disegnato io. Da quando ero piccola, mi diletto a fare pagine e pagine di ghirigori, mini forme che si incastrano l’una con l’altra a formare dei motivi. L’ispirazione mi è venuta da mia cugina che mi scriveva degli biglietti bellissimi, con una grafia elegante e decorazioni simili a quelle del mio sfondo.

Anche Jason Chambers gioca con le forme ma in modo molto più complesso. Il suo mondo è stato chiaramente ispirato da Picasso, dai surrealisti ma anche dal Cubismo e rivela molte sorprese. I suoi disegni sono divertenti ed onirici allo stesso tempo, espressione di un flusso di coscienza, come se fosse la penna a guidarlo. Se si osserva bene, dall’incastro di forme e segni, appaiono occhi (tanto occhi), facce, bocche, lettere, uccelli, farfalle, fiori, orecchie e limbi. Come una convivenza forzata di un’umanità surreale riportata su un foglio.

Spero tanto che presto qualcuno chieda a Jason Chambers di fare un grosso murales perché i suoi disegni ben rappresentano a mio avviso quel formicolante esistere tipico delle città, un pò buffo ed un pò tragico.