Hermes jungle fever

in Mobili
Mi sa che mi sono presa la ‘Hermes jungle fever‘ (che detta così sembra il titolo di un album di musica elettronica francese anni ’90).
Uno dei miei design preferiti negli ultimi tempi è Jardin d’Osier di Hermes per Dedar (immagine in alto).
Adoro i suoi colori brillanti, il fatto che è esotico ma astratto; sono sicura che diventerà un classino nel mondo degli interni.
All’inizio mi sono innamorata della versione verde e blu, Jardin d’Osier M03 (qui sotto), ma adesso mi piacciono anche le altre due varianti.
Jardin d’Osier non è l’unica carta da parati e/o tessuto creato dalla maison francese.
Equatour (seconda e terza immagine dall’alto) ha in sè tutto il fascino coloniale che il brand Hermes trasuda. La più bella è secondo me ma senza dubbio, la M03, in seppia.
Trovo anche stupendo il tessuto  Zébrures (il design zebrato riportato qui in rosso e nero), in tutte le sue varianti colore.
+deco_hermes_jardin_d_osier_wallpaper
+deco_hermes_equatour_wallpaper
+deco_hermes_tendresse_feline_wallpaper
211102_M06_proportional_1000x1000_q90211102_M03_proportional_1000x1000_q90

Sophie Pailleret ha basato la scelta cromatica per la sala del suo appartamento parigino su Jardin d’Osier di Hermes e così facendo si è conquistata la copertina del numero di Marzo di Elle Decoration (foto di Christian Schaulin).