Tag

illustrations

in Arte + artigianato, Fai da te, Ispirazione

A French illustrator in Barcelona: Lapin

Today I came across this cool wall mural (below right ) by French illustrator and urban sketcher (I love this definition!) Lapin.
For this project he repreposes some of his most popular sketches and the fun part about it is that your kids can color in the figures.
Think about how many hours it could keep them occupied while you sip your glass of wine reading my blog on the sofa!
They are produced and sold by The Wallery and they come in different sizes (200×150 cm, 159 euros).
Of course, because I am a very curious creature, I did a little research about this Frenchman who likes hats and I discovered a very talented illustrator with an enchanting view of the world.
In the last few years Lapin has used his magic pencil for many projects and customers, designing walls, stickers, lights, labels, publishing sketch books and cooperating with the fashion industry.
A few days ago I took a photo of some labels he designed in a shop without knowing they were by him.
It is destiny, I can’t refrain from showing these off.

 

 

Photos from Lapin website.
in Ispirazione colori, Persone

They all speak about: Camille Walala

 I  miei post predenti intitolati “They all speak about:…” (Tutti parlano di…) erano dedicati a Jeremy Scott, Tori MurphyJessica Light, Yayoi Kusama, menti creative capaci di anticipare un nuovo trend visuale e usare il passato per creare prodotti innovativi che catturano l’attenzione. Alcuni, comeJeremy Scott e Yayoi Kusuma sono quasi dei brand che camminano adesso, altri, come Tori Murphy e Jessica Light sono artigiani oltre che essere designers.
A dire il vero, non scrivo molti posti con questo titolo, in realtà non ci sono molti personaggi che catturano la mia attenzione e capaci di produrre un’idea che diventa un successo mediatico quasi dal giorno alla notte.  
Camile Walala, con la sua collezione per Aria Shop, c’è riuscita e negli ultimi mesi è stata stra-pubblicata.
L’ispirazione dal Memphis Group e’ evidente come prova del fatto che copiare è bene se  significa prendere ispirazione per creare qualcosa di nuovo, non plagiare.
camille walala
aria shop
aria shop
aria shop
aria shop
aria shop
 
Photos from Aria website and Itisnicethat. 
in Ispirazione

I poster di Malleus (al Circolo degli Artisti)

 La settimana scorsa Alex ha comprato un poster fighissimo del Malleus Rock Art Lab al concerto dei  The Jon Spencer Blues Explosion (al Circolo degl Artisti a Roma). E’ una delle 200 stampe numerate realizzate per l’occasione e l’ho già incorniciata e appesa. Ho sempre avuto una passione per il Liberty e per Schiele quindi è quasi ovvio che mi piaccia questo poster che unisce le due inspirazioni.
Malleus Rock Art Lab, un trio di ‘power’ artisti residenti in Italia, ha lavorato con molti grandi nomi della musica- The Cure, The Prodigy, Muse e Iggy Pop & The Stooges, per citarne solo alcuni- e sono stati pubblicati in molte riviste.
Il Circolo degli Artisti è stato negli ultimi dieci anni uno dei punti di riferimento della scena musicale romana. Dai un’occhiata agli altri due poster che Alex mi ha portato quella sera (io sono dovuta stare a casa con il piccolo Giulio ma almeno è tornato con dei regali!
 
in Arte + artigianato, Ispirazione

Yayoi Kusama’s “Alice in Wonderland”

+deco_alice_in_wonderland_kusama_1
+deco_alice_in_wonderland_kusama_2
+deco_alice_in_wonderland_kusama_3
+deco_alice_in_wonderland_kusama_6 +deco_alice_in_wonderland_kusama_5
Il 28 Gennaio, uscirà la versione italiana di “Alice nel paese delle meraviglie” di Yayoi Kusama, quindi ho deciso di pubblicare alcune immagini di questo libro onirico. Abbiamo già parlato di questa geniale artista giapponese in un altro post ed in particolare del lavoro che ha fatto per Louis Vuitton ma visto che è così determinata a ricoprire il mondo di pois, non possiamo non dedicarle un altro spazio. La signora Kusama, un’eccentrica donna di ottantatre anni (vedi la foto qui di seguito) ha illustrato la famosa storia di Lewis Carroll con la sua arte e lo ha fatto in un modo inusuale, non narrativo ma estremamente appropriato. La sua arte, infatti, è perfetta per la storia, è in qualche modo infantile, giocosa ma anche arcana e ossessiva. “La mia arte ha origine da allucinazioni che solo io posso vedere“, ha detto durante un’intervista una volta. Da qui, il mio pensiero: se quello che possiamo vedere – i suoi disegni, sculture, spettacoli, films, installazioni- è solo originato dalle sue allucinazioni, vorrei allora poter vedere le  allucinazioni che originano il tutto, potrebbe essere un’esperienza migliore di qualsiasi droga esistente.
in Arte + artigianato, Ispirazione

Punk is dead?

+deoc_punk_is_dead
Come mi piacerebbe avere gli originali di questi poster!
L’impatto che le locandine, le copertine degli album, l’abbigliamento e la musica ha avuto negli ultimi decenni e’ enorme.
Tuttora il punk e’ una grande fonte di ispirazione per grafici, stilisti, designer e musicisti.
E per me. Sono sempre stata un po’ punk dentro.

Close