Tag

street art

in Arte + artigianato, Interni, Ispirazione, Persone

L’arte di Lucas Lamenha

Seguo Lucas Lamenha da un pò.

Mi piace molto la sua arte, così originale e colorata, il fantastico mondo che rappresenta e la positività che condensa nelle sue tele.

Sono cresciuta in mezzo ai quadri di mio padre, pittore per passione, e le facce dipinte di Lucas mi ricordano in parte le misteriose figure che mio padre dipingeva ovunque ma in versione street-art, 2.0 e pop.

Lucas Lamenha è brasiliano e vive ora nella sua città Natale, Maceiò, non lontano da Recife.

Si è appena conclusa la sua prima mostra internazionale alla DSArts Viva Gallery di Londra, nel quartiere Dalston.

A Settembre parteciperà con una sua opera ad una mostra collettiva intitolata The Growing Culture.

Uno dei miei propositi per il nuovo anno (io credo nell’anno scolastico, vedi come ho illustrati i miei sempre validi buoni propositi qui) è leggere quello che ispira le persone che mi ispirano, per cui ho chiesto a Lucas di consigliarmi un libro. Mi ha risposto:  “Il bambino con il pigiama a righe di John Boyne perché mostra come sia possibile essere umano anche in un ambiente e  in periodo assolutamente inumani. E perché dimostra che l’innocenza è una delle cose più importanti al mondo”.

Beh, vado a comprarlo.

 

SalvaSalva

in Arte + artigianato, Ispirazione, Ispirazione colori, Persone

GNAM Museum and Paolo Echaurren

Ieri sono andata in uno dei miei musei preferiti a Roma, il GNAM -la Galleria Nazionale d’Arte Moderna– con i miei  uomini preferiti, Alex e Giulio. La galleria ha un’incredibile collezione permanente e fino al 3 Aprile ospita una mostra di Paolo Echaurren.
Non conoscevo questo pittore, fumettista e illustratore Italiano prima e me ne sono innamorata.
Voi che ne pensate?
in Interni, Ispirazione

I Mama Shelter Hotel di Philip Starck

15_March_Travel_News_Mama_Shelter-1
+deco_mama_shelter_hotels_5
Gli alberghi sono spesso un’infinita risorsa d’inspirazione; i nuovi hotel Mama Shelter disegnati da Philippe Starck  sono abbastanza abbordabili da permetterti di passarci qualche notte e guardarti ben bene in giro, rubare idee con i tuoi occhi. Philippe Starck è un pò comeKate Moss, è ovunque; inevitabilmente questa sua onnipresenza è un pò fastidiosa e lo ha reso un pò meno interessante, è indubbio tuttavia che sia un talento e che sia abile nell’interpretare i nuovi trend della strada tanto che poi danno vita a prodotti interessanti come gli Hotel Mama Shelter raffigurati nelle foto qui sopra. Mi piacciono moltissimo le righe bianche e gialle  nella prima foto, dà un senso ad uno spazio che altrimenti sembrerebbe solo uno spoglio corridoio esterno. Adoro la carta da parati con mille facce nella seconda foto con le due poltrone di gusto classico rivestite di un arancione brillante. I graffiti e le scritte sui muri neri delle camere da letto mi ricordano le lavagne- di stramoda adesso- e le maschere di plastica dei cartoni animati aggiungono una tocco giocoso al tutto. Adoro le pennellate di giallo limone come il calcetto nella lounge o la pittura murale nella camera da letto intelligentemente abbinata ad un rosa/arancio salmone. Philippe Starck è un ragazzo di  64 anni a cui piace iniettare divertimento e gioia nel suo lavoro.
Questi alberghi di tendenza (a Istanbul, Parigi, Marsiglia e Lione) sono ovviamente un successo, ricordate di prenotare in anticipo se volete andare.
P.S: Ebbene sì, quelle cose colorate che pendono dal soffitto nella terza foto dall’alto sono ciambelle.
Close