Tag

urbanjunglebloggers

in Interni, Ispirazione

Regali dell’ultimo minuto che fanno bene

Questo è il periodo dell’anno in cui la gente è più stimolata a spendere: si fa incetta di cibo e bibite, si decora la casa il più possibile, si comprano regali, anche cose piccole ed inutili, si esce di più.

Io non sono mai stata una malata dello shopping, lo trovo soddisfacente solo quando compro cose che uso e negli ultimi anni sono diventata ancora più pratica, compro meno ma meglio. Oltretutto non sono mai stata una persona molto ‘natalizia’ quindi non corro il rischio di strafare.

In un mondo in cui comprare è diventata una compulsione che ha ripercussioni sull’ambiente e sulla nostra società, non è solo importante ma anche segno di modernità ed intelligenza fare delle scelte differenti.

Se non sei ancora pronto ad eliminare del tutto i regali di Natale però, e sei ancora indeciso su cosa comprare alle persone che ami (più o meno), ti propongo delle BUONE idee alternative.

  • PIANTA UN ALBERO

In un mondo che ha bisogno di respirare di più, piantare un albero è un prezioso atto d’amore. Io ne ho piantati alcuni atraverso il sito Treedom ma ci sono diverse valide opzioni in rete. Devi solo scegliere un albero a seconda del tuo budget, pagarlo e poi dare o mandare tutte le coordinate alla persona a cui lo vuoi regalare di modo che possa seguirne la crescita e monitorare quanto ossigeno produce.

Regalare un albero e’ letteralmente una boccata di aria fresca.

  • OFFRI UN’ESPERIENZA

Invece di comprare un oggetto probabilmente inutile o qualcosa che la gente ha già (che al giorno d’oggi è facilissimo), regala un’esperienza.

Il che non significa necessariamente un giro in mongolfiera ma anche semplicemente organizzare qualcosa di carino con la persona a cui vuoi bene e a cui vuoi fare un regalo. Per esempio puoi portarla al cinema e aprire di nascosto una bottiglia di bollicine mentre guardate il film o andare con tua mamma in un posto bellissimo a prendere il thè.

  • COMPRA DELLA STOFFA

Alex mi prende sempre in giro quando propongo di regalare della stoffa ma se ci pensi, è un’idea meravigliosa: la gente la può usare in molti modi diversi, cucendosi o facendosi cucire dei cuscini, delle shoppers, scialli, camicie, bandierine, borse porta scarpe da viaggio ecc. Occupa poco spazio e se non ti piace, puoi sempre trovare un modo per usarla perchè indossare un paio di orecchini che non ti piacciono è diverso che fare una borsa per la biancheria con un tessuto che non ti piace.

  • COMPRARE DELLE QUOTE IN UN’INIZIATIVA DI CROWD-FUND

Questa è il regalo che preferisco perchè è il più originale. Sono sicura che il tuo amico o amica apprezzerà l’idea  e la possibilità di avere una piccola quota in un’attività potenzialmente di successo.

Uno dei miei fornitori mi ha raccontato che una volta ha comprato 10 gratta e vinci alla sua amica per ogni anno che compiva. La festeggiata ha ricevuto 400 gratta e vinci e non ha vinto nulla, neanche un’euro.

Questa è tutta un’altra storia. Quando partecipi a un’iniziativa di crowd-funding, aiuti qualcuno a realizzare un sogno, in molti casi contribuisci a realizzare un’oggetto o servizio interessante e utile e nel migliore dei casi investi in un’idea  che può esplodere ed avere successo.

  • COMPRARE UN LIBRO

Io penso che i libri arrichiscano e possano essere un regalo molto personale se scegli bene. E dopo tutto se arrichisci culturalmente le persone attorno a te, ne trai benificio pure tu, quindi in qual che modo è un regalo a te stesso.

 

Spero di avervi convinto a vedere in maniera un pò diversa riguardo i regali di Natale e a investire in qualcosa che abbia un impatto migliore sulla persona a cui il regalo è destinato e in un mondo sempre più materialistico.

Se invece non sono riuscita nel mio intento però, puoi sempre guardare i miei post “Qualche buona idea per i regali di Natale” o “Idee per i regali di Natale” oppure “Il post dei regali di Natale”!

SalvaSalva

SalvaSalva

in Interni

Urban Jungle Bloggers: #Plants & Glass

Benvenuto Aprile!
Il nuovo stimolo di questo mese per per la comunità verde di Urban Jungle Bloggers è “Piante e vetro”
E’ stato decisamente interessante fare le fotografie ieri con Giulio a casa con la varicella e ben voglioso di giocare dopo aver passato buona parte della giornata con la babysitter. 
Voleva fare lo stylist e continuava a mettere giocattoli attorno alle piante, motivo per cui c’è una giraffa di plastica in una delle foto. 
Per questo servizio, ho usato un cestello del ghiaccio degli anni Cinquanta che di solito uso come porta spazzolini e una piccola caraffa che ho comprato a Porta Portese
Se vuoi ottenere lo stesso effetto ‘vedo-non-vedo’ puoi anche prendere dei vasi in plexyglass, come quello che ho nella mia camera da letto; sono più leggeri e non si rompono. 
Il piccolo tavolo ottagonale viene dal Marocco, l’ho portato indietro nello zaino!
Le cementine sono di Mosaic del Sur. 


in Interni, Ispirazione

Urban Jungle Bloggers: Cosy and green bedroom

Eccoci,il mio secondo post per Urban Jungle Bloggers! Il tema di questo mese è “Intima e verdi camera da letto”  (“Cosy and green bedroom“)e io ne sono felicissima perchè mi da l’opportunità di farvi vedere la camera da letto in radica che ho ereditato da mia nonna. Ho fatto questa camera nel 2011 ed è ancora un bello spazio in cui rilassarsi e lasciare fuori i rumori della giornata. Siamo molto fortunati perchè il sole batte direttamente sul letto, rendendo i minuti rubati di ozio a letto la mattina una vera goduria.  Volevo dargli un mood coloniale (non ho fatto purtroppo una foto al quadro d’ispirazione africana sull’altra parete) e penso di esserci riuscita, pur sempre mischiando, come faccio di solito, diversi stili.  Alcune indicazioni, nel caso foste curiosi: la piccola faccia in legno incorniciata sopra la sedia in pelle marrone anni sessanta viene dallo Sri Lanka, la carta geografica e la lampada Liberty è antica, il poster, il poster è quello di una mostra sul Guggenheim, i vasi rosa sono delle mie creazioni, le due cornici per foto grandi sono fatte ad hoc e quella piccola è antica, le lenzuola sono di Zara Home, il cuscino a righe è d’Ikea (usato al contrario) e mia sorella ha comprato i due cuscini blu quando siamo andate in Vietnam nel 1995 (uno dei viaggi più belli con una compagnia ideale).
Nel prossimo post vi darò delle idee per i regali di Natale, state sintonizzati!
in Interni, Ispirazione

Urban Jungle Bloggers: “Piante e caffè”

Ciao a tutti, scusate sono un pò in ritardo con le mie foto di questo mese per Urban Jungle Blogger ma ho speso quasi tutta la settimana a letto con un virus; non mi ricordo l’ultima volta che sono stata male per così a lungo quindi non posso lamentarmi. 
Il tema del mese è “Piante e caffè”. Devo dire che generalmente bevo thè verde a casa e il caffè solo al bar ma ultimamente ho preso l’abitudine di prepararmi un espresso il pomeriggio quando lavoro da casa; forse perchè ho ritrovato queste tazzine vintage de La Tazza d’Oro a Roma, uno dei posti che serve la migliore granita di caffè a Roma (se vuoi, puoi scaricare la mia semplice ma sincera guida di Roma qui a destra, gratuitamente)
in Ispirazione

Urban Jungle Bloggers: “Plants and flowers”

Un’altra eccitante stimolo da parte di Igor e Judith per Urban Jungle Bloggers dal titolo
“Piante e fiori”!
Aveva avuto questa bellissima idea di usare fiori commestibili e piante ma sfortunatamente non ho tempo di andare a prendere fiori edibili venduti in negozi selezionati.
A volte è meglio prediligere il semplice, nella decorazione e nella vita.
Questa piccola graziosa pianta è un simbolo di questo messaggio: è robusta, non ha bisogno di molte cure, i suoi fiori durano a lungo e è economica. L’ho preso 2 mesi fa ed è ancora piena di piccoli fiori rosa.
Nella foto in alto è sopra un tavolo Platner, nella foto sottostante su una cassettiera anni ’40 vicino ad una lampada Bourgie della Kartell e nella foto in basso è affiancata da dei posacenere marocchini.

in Ispirazione

Urban Jungle Bloggers : #Plantshelfie 2

Igor e Judith hanno riproposto come soggetto di Novembre per Urban Jungle Bloggers #plantshelfie; è un tema che ti dà la possibilità di sperimentare e le foto che hanno mandato l’altra volta sono molto belle (guarda le mie qui). 
Questa volta ho deciso di dare un doppio significato al mio post e creare un Urban Jungle-Fai da Te post
Mentre giocavo con Giulio, ho avuto l’idea di fare un vaso per piante con i lego che potete vedere nelle mie foto #plantshelfie. 
Ho usato una base quadrata che spesso è inclusa nelle confezioni Lego di modo che la pianta non appoggi direttamente sulla mensola in caso di perdite d’acqua o terra. Giulio non ha molti Lego (molti sono andati persi o li ho aspirati accidentalmente mentre pulivo) quindi non ho potuto usare i colori che volevo come volevo ma se avete più pezzi potete anche optare per un look più sobrio, ad esempio bianco e nero. 
Inoltre è un progetto molto carino da fare con dei bambini (o un motivo di litigio, considerato che in pratica gli rubi i Lego). 
in Esterni, Ispirazione

Urban Jungle Bloggers: #jungle animals

Quando ho ricevuto l’email da Igor and Judith con il tema di Febbraio per
Urban Jungle Bloggers , ho immediatamente pensato al meraviglioso giardino di mia sorella e agli immensi animali bianchi che lo abitano.  
Ha comprato il coccodrillo, lo scimpazè e dei fenicottori rosa non presenti nelle foto da  Sluiz, un imperdibile concept store ad Ibiza. 
Gli animali erano originariamente verdi ma li ha fatti pitturare di bianco per farli risaltare contro il cielo (fortunatamente spesso di un glorioso blu a Roma) e la natura. 
Non penso che la convivenza fra animali della giungla e le piante possa essere rappresentata in miglior modo!
Close